Ancora tutto e tutti in gioco

con Nessun commento

Alla vigilia dell’ultimo weekend del Campionato Autunnale del Golfo dei Poeti, l’incertezza sull’esito finale regna sovrana. Questo è anche l’ultimo evento della stagione agonistica 2019, in cui è in ballo l’assegnazione in sede locale dei quattro Trofei, oltre alla classifica dell’evento che, ripetiamo, vede in mare ben quattro Campioni Nazionali, quali Enrico Negri, Davide Sampiero, Enrico Pucci e Giacomo Godone.

Detti Trofei, giunti al quarto anno, sono stati ideati per arricchire di motivazioni i diversi componenti gli equipaggi stessi. Ricordiamo il Trofeo Fedeltà, che premierà la barca che in assoluto ha fatto registrare il maggior numero di presenze nella stagione; il Trofeo del Prodiere e quello del Centrale che, indipendentemente dal risultato tecnico, vanno a premiare il Prodiere e il Centrale più presenti nella stagione; il Trofeo del Timoniere che premia il Timoniere in base alle presenze e ad un bonus per il risultato agonistico conseguito nelle diverse regate del calendario agonistico locale. Tutto ciò va a caricare di ulteriore interesse la vigilia dell’ultimo weekend di regate nel Golfo della Spezia. Nella classifica dell’Autunnale, dopo le sette prove portate a termine, un solo punto divide il capofila Davide Sampiero da Enrico Negri, che, a sua volta, distanzia di 2 punti Massimiliano D’Elia e di 9 punti il campione italiano in carica Enrico Pucci. Con il possibile secondo scarto della nona prova, proprio Massimiliano (6 p.ti) ed Enrico Pucci (5 p.ti) possono avere ulteriori chance di essere perfettamente in gioco. Fondamentalmente tutti hanno le giuste motivazioni per provarci: Davide Sampiero quella di dimostrare a se stesso e a tutti i suoi estimatori di continuare ad essere “il numero uno”; Enrico Negri quella di dimostrare che i titoli conquistati “non appartengono al passato”; Massimiliano D’Elia quella di proporsi e di accettare la sfida di chiunque; Enrico Pucci quella di affermare che il Titolo Nazionale a Torre del Greco non è solo una parentesi. Per i trofei locali, mentre quello di Fedeltà sembra ormai acquisito da StaGalla, per gli altri è ancora tutto da decidere. Lorenzo Cerruti, nella classifica destinata ai “Centrali”, attualmente ha un solo punto di vantaggio su Elio Datteri e 3 punti sul tris Roberto Capozza, Paolo Pucci e Francesco Turcolini; Fabio Caleo guida la classifica dei “Prodieri” con solo 2 punti di vantaggio sulla coppia Lorenzo Cianchi e Sauro Mozzachiodi. Per tutti loro le parole d’ordine sono “Guai ad ammalarsi nel week end” e “In barca in qualsiasi condizione”. Per il Trofeo del Timoniere, per il quale il bonus legato alla classifica finale può fare la differenza, Biagio Pergola dovrà sperare che Enrico Pucci non riesca a vincere o che Stefano Antognetti non conquisti la quarta piazza, per aggiudicarsi il Trofeo, per cui: “Attenti a quei due”.

A questo punto le premesse per un finale di stagione e per un week end “di fuoco” ci sono tutte. Quindi “Buon vento a tutti!

Lascia un commento